Loading...

AGLAURA - FONDO PLASTICO

E anche a me che vorrei tener distinte nella memoria le due città, non resta che parlarti dell’una, perché il ricordo dell’altra, mancando le parole per fissarlo, s’è disperso.   

da “Le Città Invisibili” – Italo Calvino

 

AGLAURA

Rilegatura artistica, cm 30 x 21.

ANTICA LEGATORIA VIALI - AGLAURA_FOTO OPERA

Il disegno di Aglaura raccoglie i sentimenti delle persone che ne parlano e vivono in questa città. I “dicono che…”, “ho sentito dire…” sono la città bisbigliata; “vivo ad Aglaura”, la città concreta. Si descrivono due città che in realtà è solo una: evanescente e reale, parlata o ascoltata, descritta a secondo del momento, del sentimento, della luce, dello stato morale.

La rilegatura è realizzata in tecnica mista e coperta in piena pelle con un inserto pittorico su pergamena che rappresenta la città di Aglaura come da me immaginata. Incisioni a caldo.

 

Antica Legatoria Viali

L’Antica Legatoria Viali, avviata da Giovanni Viali, lavora dal 1891 a Viterbo. Si è lasciato il nome Viali per desiderio espresso da Giuseppe Viali ed è stata mantenuta l’attività della legatoria a carattere strettamente artigianale tramandato da Giovanni Viali. Questo tesoro culturale, rilevando la legatoria nel 1997, è passato nelle mani di Lucia Maria Arena e del marito H. R Kolb. Continuando a utilizzare gli attrezzi che furono di Giovanni Viali, abbiamo affinato le tecniche e fatto una ricerca dei migliori materiali che, nel campo delle carte, delle pelli e delle colle, il mercato offre. Nel novembre 2011 l’Antica Legatoria Viali è stata inserita nel registro nazionale delle imprese storiche, istituito in occasione dei 150 dell’unità d’Italia.

LUOGO

CANTINE AMISTANI – CA’ BRESSA

Via Lauretana, 7 – 31044 – Pederiva di Montebelluna (TV)

Un vero e proprio centro enoculturale, le Cantine Amistani – Cà Bressa (la cui edificazione risale al 1540), ora monumento nazionale, che accoglie al suo interno diversi saloni ispirati ognuno ad una diversa tematica e destinazione originaria duso. La storica bottaia, luogo magico in cui profumi e gestualità ancestrali fanno da sfondo ai ricordi legati al vino ed ai suoi uomini, il salone degli arazzi, impreziosito dal ciclo completo de La Dama e l’Unicorno (del sedicesimo secolo) e dall’imponente bellezza di una formaggeria-spezieria del 1840, la cedraia, con all’interno il lapidarium e la chiesetta privata, e la tinaia, che ospita una biblioteca costituita da alcuni testi antichi sul tema del vino, dell’arte e del territorio.

Le Cantine Amistani fanno parte del gruppo di location Amistani – Eventi in Villa, insieme ad altre prestigiose dimore del trevigiano come Villa  Calvi di Coenzo Caragiani a Covolo di Pederobba, villa edificata sul finire del 1600 con un parco secolare di circa 30.000 metri quadri interamente godibile dagli ospiti, e Palazzo Guarda, in pieno centro a Valdobbiadene, concepito come palazzo rinascimentale, con la cantina longobarda a volte in pietra tutta interrata: un esempio unico di cantina archeologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.