Loading...

V|B|R - verdebiancorosso - FONDO PLASTICO

Non rampare di aquile e leoni, non sormontare di belve rapaci, nel santo vessillo;

ma i colori della nostra primavera e del nostro paese, dal Cenisio all’Etna;

le nevi delle Alpi, l’aprile delle Valli, le fiamme dei Vulcani.

E subito quei colori parlarono delle anime generose e gentili, con le ispirazioni e gli effetti delle virtù onde la patria sta e si angusta:

il bianco, la fede seserena alle idee che fanno divina l’anima nella costanza dei savi:

il verde. la perpetua rifioritura della speranza a frutto di bene nella gioventù de’ poeti;

il rosso, la passione ed il sangue dei martiri e degli eroi.

E subito il popolo cantò alla sua bandiera c’ella era la più bella di tutte e che sempre voleva lei e con lei la libertà!

 Giosuè Carducci – Discorso tenuto per celebrare il I° Centenario della nascita del tricolore – 7 gennaio 1897)

 infowww.verdebiancorosso.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.